Dal test drive alle garanzie su una nuova auto

L’auto si conferma uno dei mezzi di trasporto più utilizzati.
Basti pensare a quanti italiani la scelgono per andare al lavoro, ma anche in vacanza per il proprio viaggio.
Il problema che sorge però, è che l’auto dopo un certo numero di chilometri e/o di anni va cambiata. 

Giunti a questo punto, serve quindi capire quali passi seguire per l’acquisto di una nuova auto.

Test drive

Provarla è la parola chiava prima di portarsi a casa la macchina dei nostri sogni. Solo in questo modo potrete capire se è veramente ciò che state cercando.

Se l’auto è presso un concessionario, richiedete un test drive.

Il Test Drive o “prova di guida” è:

un’opzione che la concessionaria auto offre al potenziale compratore dell’auto. Si tratta di una prova su strada dell’auto.
Il Test Drive non è altro che una prova che viene molto spesso concessa dalla concessionaria d’auto a cui ci si rivolge per acquistare una macchina sia usata che nuova.
La prova avviene a bordo dell’auto che si intende acquistare o per cui si nutre un potenziale interesse.

Ma anche se l’auto fosse di un privato potete fare la stessa richiesta. Il proprietario vi accompagnerà lungo il tragitto.

Ricordate solo di controllare la validità dell’assicurazione in questo caso.

Messa su strada e Assicurazione

Lo step successivo è, oltre al fatto di portarvela a casa, di avere tutte le carte in regola per circolare. Quindi parliamo di messa su strada, passaggio di proprietà e assicurazione.

Garanzie dopo l’acquisto

E una volta a casa?
Dopo l’acquisto, per una maggiore sicurezza, potete pensare a delle  garanzie extra.

Che garanzie e a chi affidarsi?
Il nome che suggeriamo è  RPM Garantie che offre diversi servizi e forme di garanzia convenzionale sia su auto nuove che usate.

Altra cosa importante, si occupa della gestione della garanzia legale di conformità.

La garanzia legale di conformità è prevista dal Codice del Consumo (articoli 128 e ss. ) e tutela il consumatore in caso acquisto di prodotti difettosi, che funzionano male o non rispondono all’uso dichiarato dal venditore o al quale quel bene è generalmente destinato.