Emotional Grand Motel, tra charm ed esperienze evocative

Rifugiarsi in un vero e proprio paradiso tropicale, perdersi in un accampamento tuareg o soggiornare all’interno di un’autentica Cadillac rossa fiammante sono solo alcune delle esperienze che si possono vivere all’Emotional Grand Motel.

Qualche informazione

Questo motel è unico nel suo genere,  come avrete capito, e si può trovare all’uscita autostradale di Borgomanero sull’autostrada A26.

Una struttura che si pone l’obbiettivo di farvi evadere dalla realtà per riassaporare la passione, immersi in un ambiente di pregio nella più completa privacy.

Camere di lusso a tema

Ma parliamo ora delle camere.
Che siano Emotional Suite, Junior suite, Luxury e Business, le 53 stanze di questo hotel garantiscono un’esperienza unica.
Passione, emozione e glamour sono la miscela vincente.

Le suite tematiche vantano allestimenti unici, originali ed esclusivi, vere e proprie scenografie.

E per scegliere ciò che più vi aggrada in quel preciso momento vi basterà selezionare ciò che andate cercando sia esso un colore o un’esperienza o un’emozione.
Lasciatevi guidare dalla passione e, di certo, non potrete sbagliare.

Privacy e pulizia sono fondamentali

Ma le camere non solo l’unico focus della gestione. Viene posta grande attenzione alla riservatezza grazie ad alcuni accorgimenti fondamentali:

  • Dal parcheggio riservato – con check-in e check-out in auto – si accede direttamente alle camere tematiche attraverso un ingresso privato.
  • E’ possibile prenotare un pasto o uno snack veloce e trovarlo pronto nel comodo passavivande di cui ogni camera è dotata.
  • Per evitare occhi indiscreti, le suites al primo piano sono dotate di tende oscuranti automatiche che si attivano entrando nella stanza.
  • E’ possibile parcheggiare la propria auto di fronte alla camera ed accedervi direttamente.

E’ obbligatorio menzionare ancora la pulizia e l’igiene degli ambienti: minipiscine,vasche idromassaggio, docce e bagni vengono disinfettati accuratamente, mentre lenzuola e asciugamani vengono sottoposti a lavaggi certificati.

Pura evasione, al confine fra sogno e realtà, per un’esperienza evocativa unica, oltre ogni immaginazione.

 

Social Networks, la nuova frontiera della comunicazione

Ore e ore trascorse online da ogni singolo utente.
Ma quanti sono questi utenti? Se ne calcolano circa 3 miliardi.
E online, esattamente dove? La risposta è facile: sui social networks.

Cos’è un social network?

Come riportato da Wikipedia, un social network, o rete sociale in italiano, consiste:

in un qualsiasi gruppo di individui connessi tra loro da diversi legami sociali. Per gli esseri umani i legami vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari. Le reti sociali sono spesso usate come base di studi interculturali in sociologia, in antropologia, in etologia.

Qual è il suo utilizzo

Che sia Facebook, Instagram o WhatsApp, il loro scopo è proprio quello di mettere in contatto persone con interessi comuni e creare tra di colo una certa interazione.
Un nuovo modo di comunicare, insomma.

E dal momento che la comunicazione è anche pubblicità , non è difficile capire perchè i social network sono la nuova frontiera del marketing.
Il messaggio pubblicitario viene veicolato tramite le pagine social
in modo che le ditte possano raggiungere più facilmente gli utenti finali nel luogo in cui si concentrano maggiormente.

I social networks più diffusi

Il numero esatto dovrebbe essere 206, ma potrebbe essere ancora più alto. In realtà però i più diffusi e utilizzati sono nomi ormai comuni come: Facebook, Twitter, WhatsApp, Google+, Youtube, Linkedin, Instagram. Poi troviamo ancora Flikr, Tumblr, Snapchat.

Sfido chiunque a dirmi di non averne mai sentito nominare almeno uno!

Facebook conta da solo più di 1.65 miliardi di utenti nel 2017. Numero destinato a crescere ancor più nei prossimi anni.

Gli utenti di un social network

Come abbiamo detto, il marketing è ormai orientato a questo nuovo metodo comunicativo, perciò le aziende in primis utilizzano i social network.
Ma il vero motore sono gli utenti attivi, che possono essere adulti e ragazzi, ma anche un numero sempre più alto di bambini.

Incontri categorizzati a seconda degli interessi e comunicazione: ecco in breve il mondo dei social network.

 

Diadema, eccellenza Made in Italy

Servizi e prodotti italiani sono il must. Forse non per tutti , ma sicuramente per l’azienda Diadema, che produce e commercializza prodotti di qualità, esclusivamente Made in Italy.

Il made in Italy nei prodotti Diadema

Lo abbiamo detto, ma è bene ripeterlo: i prodotti Diadema nascono grazie ad una concezione che unisce estetica e funzionalità. Ed ovviamente il focus rimane il Made in Italy.

Parliamo di prodotti come: abbattitore di temperatura, ​ dispenser di birra, forno multifunzione con vapore e ionizzatori, macchina del caffè, macchina dell’acqua con ghiaccio.

Completano ed arricchiscono l’offerta tecnologie integrate come il blutooth anche se di certo l’acquirente resta colpito principalmente dallo stile e dalla qualità prima che dagli extra.

Non solo prodotti

Ma la ditta non si limita a vendere prodotti dagli elevati standard. Il suo impegno è anche rivolto alle aziende.

E’infatti alle altre aziende che Diadema si rivolge con tre proposte:

  • Business Scouting: studio del mercato e delle aziende concorrenti in un’ottica di espansione del business.
  • Business Development: assistenza nelle fasi iniziali e nello sviluppo
  • Omologazione: supporto per controlli e certificazioni nel mercato di competenza.

Il target delle aziende

L’eccellenza è ciò a cui mira Diadema, ecco perchè le aziende a cui si riferisce devono porsi questo obbiettivo. Altra caratteristica fondamentale è la condivisione di un’espansione del Made in Italy sia esso con il proprio marchio, in OEM o a marchio Diadema.

La mission Diadema

In base a quanto detto fino ad ora, è facile comprendere qual è la mission di Diadema:

  • Commercializzare prodotti  Made in Italy, non solo in Italia, ma anche all’estero
  • Incontrare ed assecondare le esigenze dell’azienda cliente, creando canali commerciali con il minor quantitativo di rischi possibile.

Insomma, scegliere Diadema significa abbracciare l’affidabilità, ma soprattutto lo stile Made in Italy. E per le aziende che vogliono condividere questo ideale, basterà seguire il programma che l’azienda stesa propone.

 

Le regole per disintossicarsi dalla tecnologia

Organizzazione del lavoro, relazioni sociali ed impegni, al giorno d’oggi Internet è tutto questo.
Il Web ci assorbe e soprattutto ci trattiene, ecco perché si rende necessario ed é sempre più impellente il bisogno di disconnettersi per tornare al mondo reale.
Bisogna trovare il modo per accantonare, quantomeno momentaneamente, i dispositivi elettronici.
Per fare ciò, si possono adottare delle strategie che vengono in nostro aiuto e ci facilitano il compito.

Disconnettersi con la digital detox

Un weekend senza tecnologia sembra impossibile?
Eppure sono sempre di più i servizi rivolti a questo scopo. Il fine è proprio quello di disconnettersi con il mondo digitale. Questo metodo viene anche chiamato Digital Detox e prevede proprio un momento, che sia un giorno o weekend, trascorso lontano da computer e smartphone con il fine di riconnettersi con la realtà.

Come disconnetersi?

Le regole per disintossicarsi dalla tecnologia sono facili, forse un po’ meno da seguire:

1.Prevedere uno spazio dedicato

Il pc deve avere un suo apposito spazio, che sia un vero e proprio ufficio o una semplice scrivania.
Di conseguenza anche i caricabatterie e tutti gli apparecchi elettronici andranno qui posizionati.

2. Ridurre di un’ora

Dormire 7-8 ore per notte è l’ideale e rende meno stressati e più in salute. La mancanza di sonno può portare malfunzionamenti del sistema immunitario e un aumento dell’ansia.
Per dormire il giusto numero di ore, basterà ridurre di un’ora il tempo trascorso nel web.

3.Non in camera da letto

Non portare smartphone, tablet o computer a letto con te e neppure nella stanza.
È stato comprovato che gli schermi che emettono blue light causano disturbi del sonno.

4. Usa un timer

Utilizza un timer che ti avvisi ogni 30 – 60 minuti del tempo passato davanti al dispositivo. In questo modo saprei regolarti.

5.Pianifica attività off-line

Ci si può disconnettere dal mondo virtuale anche praticando uno sport, facendo una passeggiata o semplicemente un bagno.

6.Weekend off

Pianifica un giorno a settimana, o magari anche un weekend, senza pc, telefono e tablet. Se non ce la fai da solo, sono sempre di più i sevizi orientati in questa direzione.